Giancarlo Signoretto

Nasce nel 1962 a Venezia.
Inizia a lavorare il vetro all’età di 14 anni, seguito dal fratello PINO SIGNORETTO, maestro vetraio di fama internazionale, continuando poi a lavorare in numerose vetrerie veneziane.

1989 Apre la propria fornace a Murano per esprimere le proprie idee artistiche.

1990 Lavora in collaborazione con i pittori Leismuller, De Vittori, Bradley, Licata e Valle.
Espone le sue opere, realizzate su disegni di Licata e Valle, a Parigi (Galleria Scremini), poi a Milano, Singapore e Amsterdam.
Parte per Detroit invitato dal Center of Creative Studies per impartire dei corsi di tecnica della lavorazione del vetro ed espone le sue creazioni.
Realizza una “Madonna nera” regalata personalmente a Papa Giovanni-Paolo II.
Ottiene una Laurea ad Honorem presso il College di oprometria di San Giovanni Lupatoto.

1991 Partecipa alla Biennale del ''Premio Murano'' e vince due premi grazie alle opere ispirate dai disegni di Brunori.

1992 Decide di partire per la Francia alla ricerca di nuove esperienze e collaborazioni artistiche. Realizza sculture in vetro tratte da opere originali di Krunic .

1993 Viene scelto dal Ministero dell’educazione nazionale francese per impartire un corso di sensibilizzazione all’arte del vetro alla scuola di Eze.
Creazione di pezzi ispirati da disegni di bambini, e esposizione-vendita “L’Arte Insieme” in beneficenza a favore dei bambini ricoverati ammalati di leucemia.
Inizia la collaborazione con Marc Estel.

1994
Collaborazione artistica con Tessarolo.
Bassorilievo in vetro del villaggio, esposto al comune di Eze.
Realizza la decorazione delle porte di una chiesa in Bosnia con lo scultore Dado (dieci comandamenti).

1995 Apre “L’île du tresor” (L’isola del tesoro), luogo di esposizione permanente a Eze.
Realizza diversi trofei tra cui la Palma d’oro della gastronomia di Cannes.

1996 Espone un acquario di “Pesci di vetro” al Museo oceanografico del Principato di Monaco.
Collabora con il tennista Michael Stich per creare il simbolo della sua organizzazione di beneficenza in favore dei bambini ammalati di aids.
Creazione di sculture per il pittore Cesaretti.

1997 Invitato da Cesaretti al “Triangle d’art” (triangolo d’arte) a Castillon.
Realizzazione di pezzi per gli artisti Marc Estel ed Eduard Finne.

1998 Esegue vari Trofei in vetro per il torneo internazionale Open junior di tennis di Cap d’Ail (ATP).
Esposizione nei giardini della “Chevre d’or” di Eze.
Nuova partecipazione al “Triangle d’art”.

1999
Trofeo per il torneo internazionale junior di tennis di Cap d’Ail (ATP).
Esposizione collettiva sul tema dell’Africa a Roquebrune-Cap-Martin.

2000 Trofeo per il torneo internazionale junior di tennis di Cap d’Ail (ATP).
Esposizione a Settimo Torinese.
Realizza il simbolo che consegna di persona al presidente della nota marca automobilistica Otsuky.

Dal 2000 al 2002 collabora con vari designer e artisti di tutto il mondo.

Nel 2002 rientra a Murano per collaborare con varie fabbriche locali tra cui quella del famoso fratello PINO SIGNORETTO.

Attualmente collabora con la Scuola del Vetro Abate Zanetti come docente di tutte le tecniche di lavorazione del vetro muranese.